Articoli

Stella di Natale – la pianta del mese di dicembre

Stella di Natale – la pianta del mese di dicembre

L’Euphorbia pulcherrima o Poinsettia, meglio conosciuta come Stella di Natale, è una pianta must nel mese di dicembre.Le sue brattee (false foglie) colorate di rosso, bianco, rosa o screziate rendono allegre le nostre case durante il periodo freddo. Quali sono dunque i veri fiori? Le infiorescenze le troviamo al centro delle foglie colorate, di colore giallo.

 

La Stella di Natale non è una pianta semplice da tenere in casa ma con poche regole darà grandi soddisfazioni.

Prima di tutto bisogna ricordarsi che non ama né il caldo né il freddo: le sue temperature devono rimanere tra i 14°C e i 22°C. Inoltre bisogna assolutamente evitare le correnti d’aria. E’ una pianta FOTOPERIODICA, ciò significa che per fiorire ha bisogno di 8-9 ore di luce e poi deve stare necessariamente al buio.

 

L’adacquatura segue la regola di far seccare la terra fra un’innaffiatura e l’altra, evitando i ristagni d’acqua. Mentre la concimazione deve essere effettuata ogni 15 giorni nel periodo della fioritura.

Il rinvaso deve avvenire in primavera, con terriccio leggermente acido e in un vaso di poco superiore al precedente. Ciò per evitare lo sviluppo eccessivo di steli rispetto ai fiori.

 

Qual è la vostra preferita?

 

 

Vinca – la pianta del mese di luglio

La Vinca è una pianta che si fa attendere, compare nel garden center con i primi caldi e ci aiuta a tenere i nostri balconi fioriti sino alla fine dell’autunno. Anche se viene utilizzata come fiore stagionale, in realtà è una pianta perenne sempreverde molto sensibile al freddo (infatti mal sopporta temperature sotto i 15°C). Per tenerla di anno in anno è necessario porla in serra fredda con i primi freddi e durante tutta la stagione invernale per poi scoprirla in primavera quando le temperature, soprattutto notturne, saranno più miti.

La Vinca richiede una posizione soleggiata, o in caso di estati particolarmente calde, semiombreggiate. Le annaffiature dovranno essere organizzate di conseguenza: dunque con regolarità e frequenza per mantenere il terreno fresco evitando però gli eccessi d’acqua. Meglio irrigare alla mattina in modo da far asciugare il terreno durante la giornata ed evitare la proliferazione di funghi e marciumi nella pianta. La concimazione deve essere effettuata ogni 10 – 15 giorni per favorire una fioritura abbondante e dai colori intensi, utilizzando un concime specifico per piante fiorite da balcone.

Che terreno utilizzare? Anche se non ha particolari esigenze, la Vinca predilige dei terreni morbidi e ben drenati e ricchi di sostanza organica. Se ben tenuta non presenta particolari malattie o insetti fitofagi.

Scegliendo la Vinca per i vostri balconi avrete per tutta l’estate godrete della fioritura generosissima di queste delicate piantine e stampando questa news avrete per tutto il mese di luglio 2016 uno sconto del 10% sulle piante di Vinca.

La pianta del mese: la Begonia

La pianta del mese di maggio: la Begonia elatior

Coltivata come pianta fiorita d’appartamento, la Begonia elatior si rivela una scelta vincente quando si vuole colorare la casa con un fiore di facile coltivazione, in quanto è una pianta succulenta quindi non necessita di annaffiature frequenti. Essendoci veramente in tantissimi colori si può adattare a qualsiasi ambiente, rallegrandolo.

Le sue primarie necessità sono:

  • ambiente luminoso, quindi da riporre vicino ad una finestra ma lontano da correnti d’aria
  • irrigazioni regolari  ma non frequenti che permettano quindi alla terra del vaso di asciugarsi un po’ fra un’adacquatura e l’altra.
  • concimazione regolare per piante fiorite d’appartamento

Eventualmente in estate le piante possono essere riposte fuori all’ombra, al riparo dal vento, per poi essere riprese in casa verso l’autunno (metà ottobre circa, ma dipende sempre dall’andamento stagionale)

Rinvaso: da un anno all’altro la begonia può essere rinvasata in un vaso più grande utilizzando del terriccio universale morbido, con un buon drenaggio per evitare ristagni d’acqua.

begonia-590545_640Fioritura: la Begonia elatior ha una fioritura lunga e duratura, con fiori semplici o doppi. Finita questa, la pianta potrà fiorire l’anno successivo al momento dell’acquisto.

 

Stampando questa news e presentandola alla cassa si avrà diritto ad uno sconto del 15% sull’acquisto di una Begonia elatior, la pianta del mese di maggio!

 

Purificare l’aria di casa: quali piante?

PURIFICARE L’ARIA DI CASA, UNA REALTA’ POSSIBILE?

Da qualche anno girano sui giornali e sul web diversi articoli che parlano di purificare l’aria di casa tramite le piante. Vediamo di fare un po’ di chiarezza:

Nonostante sia nota da molto tempo l’azione mitigante delle piante rispetto all’inquinamento atmosferico grazie alla fotosintesi, lo è meno l’azione purificatrice che le specie vegetali hanno nelle delle nostre case e uffici.

Passiamo la maggior parte del nostro tempo in ambienti chiusi (nei paesi industrializzati si stima che le persone passino in interni circa l’80-90% della giornata) e l’aria che qui respiriamo non è migliore di quella di fuori, anzi. L’inquinamento in questo caso non viene solo da fonti esterne ma anche interne come: fotocopiatrici, stampanti laser, luci ultraviolette, detergenti, computer e molto altro. E le conseguenze non sono da sottovalutare: nausea, giramenti di testa e asma sono fra le più comuni.

Alla fine del secolo scorso iniziarono quindi delle ricerche che si concentrarono su come l’azione mitigante delle sansevieriya-1333171_1280piante potesse essere applicata in ambiente interno. In particolare una ricerca della NASA datata 1989 dimostra come fosse possibile purificare l’aria degli ambienti chiusi da sostanze quali benzene, formaldeide e tricoloetilene tramite alcune piante in particolare. La ricerca ha come scopo applicativo riuscire a purificare l’aria all’interno degli space shuttles ma di fatto può essere usata anche per gli ambienti chiusi delle nostre case.

Dallo studio sono state individuate piante con ottime capacità purificatrici:

  • Palma da datteri (Phoenix roebelenii)
  • Areca (Areca lutescens)
  • Felce di Boston (Nephrolepis exaltata ‘Bostoniensis)
  • Felce Kimberly Queen (Nephrolepis obliterata)
  • Edera (Hedera helix)
  • (Liriope spicata)
  • Clorofito (Chlorophytum comosum)
  • Pothos (Epipremnum aureum o Pothos aureum)
  • Spatifillo (Spathiphyllum ‘Mauna Loa)
  • Anturio (Anthurium andraeanum)
  • Aglaomena (Aglaonema modestum)
  • Chamadorea (Chamaedorea seifrizii)
  • Rhapis (Rhapis excelsa)
  • Lingua di suocera (Sanseveria trifasciata)
  • Filodendro (Philodendron cordatum)
  • Dracena (Dracaena marginata)
  • Ficus (Ficus benjamina)
  • Gerbera (Gerbera jamesonii)
  • Crisantemo (Chrysanthemum morifolium)
  • Ficus (Ficus elastica)
  • Orchidea dendrobium (Dendrobium)
  • Deffenbacchia (Dieffenbacchia spp.)
  • Homalomena wallisii
  • Orchidea Phalenopsis
  • Aloe vera
  • Dracaena deremensis “Janet Craig”
  • Dracaena deremensis “Warneckei”
  • Musa Oriana

 

orchideae-1335301_1280Dopo lo studio NASA ne sono stati fatti molti altri che hanno messo in luce quanto effettivamente le piante abbiano un ruolo fondamentale per la depurazione dell’aria negli ambienti domestici, rendendo così le nostre case più salubri e ecologiche.

Purificare l’aria di casa quindi è possibile, utilizzando le giuste piante!

E.

Qui di seguito, per gli interessati, le fonti che ho utilizzato per scrivere questo post:

  • Interior landscape plants for indoor air pollution abatement, B.C. Wolverton (1989)
  • American Society for Horticultural Science. “Houseplants Cut Indoor Ozone.” ScienceDaily. ScienceDaily, 9 September 2009. sciencedaily.com/releases/2009/09/090908103634.htm

FESTA DELLA MAMMA – 8 maggio 2016

FESTA DELLA MAMMA – 8 maggio 2016

‘Viva la mamma, affezionata a quella gonna un po’ lunga, indaffarata  sempre e sempre convinta. A volte un po’ severa.’ (E. Bennato)

Viva la mamma, come dice Bennato, e anche quest’anno è arrivato il momento di ricordarglielo. Festeggia con noi la FESTA DELLA MAMMA: vieni a scoprire tantissime composizioni e piante fiorite e verdi da regalare alla tua mamma per farle sapere quanto è importante per te! Un fiore è sempre un regalo ben accetto perchè regala emozione, colore e allegria!

La data prescelta per festeggiare la propria mamma è l’8 di maggio (seconda domenica di maggio).

Non ti bastano le nostre proposte e vuoi qualcosa su misura per lei?

Nessun problema, siamo pronti a realizzare il tuo regalo fiorito secondo le tue esigenze, sia che cerchi qualcosa per una mamma dal pollice nero, sia se ha la passione per le piante insolite e più desiderose di attenzioni.Non ama i fiori ma le piace cucinare? Perchè non portarle a casa un cesto di profumatissime aromatiche da utilizzare in cucina, saranno sicuramente apprezzate! Per le amanti delle catcacee proponiamo sempre dei piccoli giardinetti dove coltivare tante piante grasse dalle forme diverse. Se invece non sai proprio cosa scegliere fatti consigliare dal nostro staff, con esperienza sul campo da tanti anni sapranno sicuramente indirizzarti verso il regalo perfetto!

Possiamo realizzare composizioni da regalare sia per la casa sia per il giardino o il balcone, senza dimenticare bouquet di fiori recisi e centrotavola per un pensiero che lascia senza parole!

Ti aspettiamo!

bouquet-of-roses-1246467_1280

Domenica 8 maggio i nostri orari saranno:

dalle 9 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00

Se vuoi essere sicuro di trovare il fiore o la pianta che fa per te e la tua mamma puoi prenotarlo chiamandoci allo 0532/63220 o mandandoci una mail a info@gardenarcobaleno.it!

 

 

Auguri a tutte le mamme del mondo!

Elementi di portfolio